03.01.14

  16:54:57, da Alex   , 334 parole  
Categorie: Servizi, Strumenti, Risorse, Ricerca

Europeana Fashion: Archivio digitale Collezioni Moda UE

Europeana Fashion: Archivio digitale Collezioni Moda UE

Il progetto Europeana già da anni aggrega, cataloga e diffonde nel mondo l'immenso patrimonio culturale Europeo tramite un archivio digitalizzato in 23 lingue contenente dipinti, disegni, mappe, foto, libri, musica, film, e molto altro, fino ad ora custoditi separatamente da musei, gallerie, archivi, biblioteche e collezioni audiovisive di tutta Europa.

Da poco si é aggiunta una nuova sezione ( ancora in fase beta ) denominata "Europeana Fashion", specificamente dedicata alla Moda Europea, che con un progetto triennale da completarsi nel 2015, renderà accessibili on-line più di 700 mila “oggetti digitali” legati alla moda: abiti storici, accessori, fotografie, manifesti, disegni, schizzi, video e cataloghi di moda.

Europeana Fashion: Archivio digitale Collezioni Moda UE

Europeana Fashion è composta da una rete di 22 Technical & Content Partners, che rappresentano molti dei principali musei pubblici e privati, degli archivi e delle collezioni dei 12 diversi paesi europei che partecipano all’iniziativa.

La moda è un settore importante del patrimonio culturale europeo, ed è sempre più riconosciuto il suo importante valore di ricerca anche in relazione ad altre discipline, tra cui le arti, la cultura, la sociologia e la comunicazione.

Dall'inizio del XX secolo alcune delle più importanti istituzioni culturali pubbliche e private e alcuni musei di arti applicate Europei hanno iniziato a raccogliere e conservare indumenti, accessori, cataloghi, riviste di moda e altri documenti e materiali legati alla moda.

Il risultato di questo lavoro si è tradotto in un numero crescente di collezioni uniche, che Europeana Fashion riunirà online, con l'obbiettivo di creare un portale della moda, che sarà promosso e fatto conoscere attraverso Europeana, la Biblioteca Digitale Europea.

Guarda una breve video-presentazione di Europeana Fashion :

Trovi altri post Taggati "Cultura" facendo una ricerca in archivio o una ricerca per immagini ( clicca sulle immagini per leggere i post ).

Sottoscrivi AB Techno Blog Sottoscrivi AB Techno Blog

Vedi anche:
Naviga il Web Sicuro, Veloce e con molta piú Privacy
Invia in automatico Foto e Video a 50 Servizi Web e Blog
Volare Realisticamente con il Simulatore di Google Earth
Salva e rivedi i Video su PC, TV, iPod, Cellulare, iPhone...
Scacchi - Come migliorare giocando contro il Computer

Ultimo post pubblicatoIndice dei Post pubblicatiSottoscrivi  AB Techno BlogEnglish automatic translation

01.01.14

  14:08:12, da Alex   , 486 parole  
Categorie: Servizi, Video, Risorse, Ricerca

Fisiologia estrema del Corpo Umano - Corso Stanford Uni

Fisiologia estrema del Corpo Umano - Corso Stanford Uni

Il Corpo Umano é sicuramente la macchina piú complessa esistente sulla terra, ma nonostante tutti gli studi e ricerche fatte, resta ancora oggi semi-sconosciuto.

Nel post precedente Fisiologia dello Sport - Video Corso Melbourne University ho recensito un ottimo video corso online gratuito che trattava peró solo e specificatamente del corpo umano in ambito sportivo.

Il 13 Gennaio prossimo la prestigiosa Stanford University presenta un nuovo interessante video corso su come il corpo umano sia in grado di affrontare molti stress ambientali estremi, mettendo in atto specifiche strategie fisiologiche per risponde a Freddo, Caldo, Stress, Età, Altitudine, Forza gravitazionale, Immersioni e Gravità zero.

Fisiologia estrema del Corpo Umano - Corso Stanford Uni

Per partecipare devi semplicemente inscriverti gratuitamente online al prossimo corso Your Body in the World: Adapting to Your Next Big Adventure, questo corso é diverso dagli altri corsi di fisiologia, l'intenzione è quella di creare un'esperienza educativa con storie e esempi veri dei vari aspetti della fisiologia estrema per evidenziare le impressionati complessità e capacità di adattamento del corpo umano.

Fisiologia estrema del Corpo Umano - Corso Stanford Uni

Guarda la video-presentazione del corso Your Body in the World: Adapting to Your Next Big Adventure :

Un ulteriore video con l'introduzione preliminare al corso Your Body in the World: Adapting to Your Next Big Adventure :

Oltre a tutti gli altri corsi prodotti direttamente da Stanford ONLINE, trovi 532 Corsi attualmente prodotti da 107 prestigiose Università partner e offerti gratuitamente da Coursera, una nuovo portale Web che aggrega i migliori corsi universitari su Web, per saperne di piú su come funziona leggi due post precedenti: TED Talks - Peter Norvig: La classe di 100 000 studenti e TED Talks - D.Koller: Imparare dall'Istruzione Web Online.

Con Coursera puoi imparare da professori di fama mondiale, guardare conferenze e presentazioni di grande qualità, e migliorare la tua conoscenza attraverso esercizi interattivi, collaborando con una comunità globale che ad oggi conta oltre 5 milioni di studenti.

I corsi offerti da Coursera sono progettati per aiutarti a assimilare piú facilmente il materiale didattico, sarai in grado di imparare al tuo ritmo, e lavorare sul tuo programma, verificando la tua conoscenza e rafforzando i concetti attraverso esercizi interattivi.

Quando entri in una classe Coursera potrai partecipare a una comunità globale di oltre 5 milioni di studenti, in qualsiasi momento sarai in grado di porre domande, dare suggerimenti, e ottenere un feedback sugli argomenti del corso da colleghi ed esperti del settore, guarda qui sotto l'Infografica che riassume tutti i numeri della vertiginosa crescita di Coursera in soli due anni di vita :

Video Corso sul Sapere delle Piante - Tel Aviv University
[ clicca qui per ingrandire ]

Trovi altri post Taggati "Universita" facendo una ricerca in archivio, o una ricerca per immagini ( clicca sulle immagini per leggere i post ).

Sottoscrivi AB Techno Blog Sottoscrivi AB Techno Blog

Vedi anche:
Filtro Web per minori: Come bloccare i contenuti per adulti
Scrivere la Musica sul PC in un Foglio Musicale Virtuale
Fisica - Corsi online gratuiti dalle migliori Università
Come Automatizzare la Scrittura di Frasi e Testi ripetitivi
Come puoi registrare Video + Audio delle chiamate Skype

Ultimo post pubblicatoIndice dei Post pubblicatiSottoscrivi  AB Techno BlogEnglish automatic translation

21.12.13

  15:22:28, da Alex   , 2485 parole  
Categorie: Servizi, Video, Ricerca

TED Talks - Rose George: I segreti del Trasporto Marittimo

TED Talks - Rose George: I segreti del Trasporto Marittimo

TED Talks - Rose George: I segreti del Trasporto Marittimo

In questa interessante video-presentazione tenuta al recente TED@BCG Singapore, la ricercatrice Rose George, spiega alcuni sconosciuti retroscena relativi al mondo del Trasporto Marittimo, che pochi sanno essere ancora oggi il fulcro della nostra civiltà del consumo.

Quasi tutto quello che possediamo e usiamo, a un certo punto, viaggia tramite navi container, attraverso un'ampia rete di tratte oceaniche e porti di cui la maggior parte di noi non sa nulla, ma dovrebbe dato che l'impatto non solo ambientale di questa industria é incredibilmente importante per il nostro futuro sulla terra, un solo un dato: le 15 più grandi navi inquinano in termini di particelle, fuliggine e gas nocivi quanto tutte le macchine del mondo...

TED Talks - Rose George: I segreti del Trasporto Marittimo
( con sottotitoli in Italiano )

Trascrizione integrale del testo :
Un paio di anni fa, la Harvard Business School ha scelto il miglior modello di business di quell'anno. Ha scelto la pirateria somala. Più o meno nello stesso periodo, ho scoperto che c'erano 544 marinai tenuti in ostaggio su navi, spesso ancorate poco fuori la costa somala in piena vista.

ta a conoscenza di questi due fatti, e ho pensato, cosa succede nel trasporto marittimo? E ho pensato: succederebbe lo stesso in altri settori? Vedremmo 544 piloti aerei tenuti in ostaggio sui loro jumbo su una pista per mesi, o un anno? Vedremmo 544 autisti di autobus? Non accadrebbe.

Ho cominciato a incuriosirmi. E ho scoperto un altro fatto, che per me era ancor più sorprendente forse per il fatto che prima di allora, all'età di 42, 43 anni non lo sapevo. Ossia quanto sostanzialmente siamo dipendenti dal trasporto marittimo. Perché forse la gente comune pensa al trasporto marittimo come a un'industria datata, cose trasportate in barca a vela con dei Moby Dick e dei Jack Sparrow. Non è questo il trasporto marittimo. Il trasporto marittimo è quanto mai cruciale. Il trasporto marittimo ci porta il 90 per cento del commercio mondiale. È quadruplicato dal 1970. Ne dipendiamo più che mai. Eppure, un settore di queste dimensioni -- ci sono 100 000 navi operative in mare -- è diventato praticamente invisibile.

A Singapore sembra una cosa assurda da dire, perché il trasporto marittimo qui è talmente presente che si sistema una nave in cima ad un albergo. (Risate) Ma altrove nel mondo, se chiedete al pubblico generico quello che sanno sul trasporto marittimo e quanto del commercio viaggia via nave, non sa cosa rispondere. Chiedete a qualcuno per strada se ha sentito parlare di Microsoft. Penso che risponderà di sì, perché sa che fanno software che va nei computer, e che ogni tanto funziona. Ma se chiedete se hanno sentito parlare di Maersk, dubito che otterrete la stessa risposta, nonostante Maersk, che è solo uno degli spedizionieri tra tanti, ha un fatturato più o meno simile a quello di Microsoft. [60,2 miliardi di dollari]

Allora perché? Qualche anno fa, il capo di stato maggiore della marina britannica -- lo chiamano primo lord del mare, nonostante il capo di stato maggiore dell'esercito non si chiami lord di terra -- ha detto che nelle nazioni industrializzate occidentali, soffriamo di cecità del mare. Siamo insensibili al mare come luogo di industrie o di lavoro. È una cosa che sorvoliamo, una macchia blu su una mappa aerea. Niente da vedere, andiamo avanti.

Volevo aprire gli occhi di fronte alla mia stessa cecità al mare, quindi sono andata per mare. Un paio di anni fa, sono salita sulla Maersk Kendal, una nave container di medie dimensioni che trasportava quasi 7000 container, e sono partita per Felixstowe, sulla costa a sud dell'Inghilterra, e sono finita proprio qui a Singapore cinque settimane più tardi, con molti meno problemi da jet-lag di quanti non ne abbia ora. È stata una rivelazione. Abbiamo viaggiato attraverso cinque mari, due oceani, nove porti, e ho imparato molto sul trasporto marittimo.

TED Talks - Rose George: I segreti del Trasporto Marittimo

Una delle prime cose che mi ha sorpresa quando sono salita sulla Kendal è stata: dove sono tutte le persone? Ho amici in marina militare che mi dicono che salpano con 1000 marinai alla volta, ma sulla Kendal erano solo 21. Questo perché il trasporto marittimo è molto efficiente. Il trasporto in container lo ha reso molto efficiente. Le navi ora sono automatizzate. Possono operare con equipaggi ristretti. Ma significa anche che, secondo le parole di un capitano di porto che ho incontrato una volta, il marinaio medio che troverete su una nave da container o è stanco o è esausto, perché il ritmo del trasporto moderno è abbastanza punitivo per quello che viene chiamato elemento umano, una strana frase che non sembrano rendersi conto suoni poco umana. Molti marinai che lavorano su navi da container spesso hanno meno di due ore a disposizione in ogni porto. Non hanno tempo di rilassarsi. Sono in mare per mesi, e anche quando sono a bordo, non hanno accesso a ciò che un bambino di cinque anni dà per scontato: Internet.

Un'altra cosa che mi ha sorpresa quando sono salita sulla Kendal era chi mi sedeva accanto -- non la regina; non riesco a immaginare perché mi mettano sotto il suo ritratto -- Ma intorno a quel tavolo nella sala degli ufficiali, ero seduta vicino a questo ragazzo birmano, ero di fronte a un rumeno, un moldavo, un indiano. Al tavolo accanto c'era un ragazzo cinese, e nella sala dell'equipaggio, erano tutti filippini. Era una normale nave in funzione.

Com'è possibile? Perché il cambiamento più rilevante degli ultimi 60 anni nel trasporto marittimo, quando la maggiore parte del pubblico ha smesso di notarlo, è stato ciò che viene chiamata registrazione aperta, o bandiera di comodo. Le navi possono battere bandiere di qualunque nazione che abbia un registro apposito. Si possono ottenere bandiere di nazioni senza sbocco sul mare come la Bolivia, la Mongolia, o la Corea del nord, anche se non è molto popolare. (Risate)

Ci sono questi equipaggi multinazionali, mobili, globali sulle navi. E per me è stata una sorpresa. E quando siamo arrivati in acque battute da pirati, giù nello stretto di Bab el-Mandeb e nell'Oceano Indiano, la nave è cambiata. Anche questo è stato scioccante, perché improvvisamente, mi sono resa conto, come mi ha detto il capitano, che ero stata folle a scegliere di attraversare quelle acque su una nave container. Non eravamo più autorizzati a stare sul ponte. C'erano due turni di guardia. E all'epoca, c'erano questi 544 navigatori tenuti in ostaggio, e alcuni di loro erano ostaggi da anni proprio per la natura del trasporto marittimo e per la bandiera di comodo. Non tutti, ma alcuni di loro lo erano, perché per una minoranza di proprietari di navi poco scrupolosi, è facile nascondersi dietro l'anonimato offerto da alcune bandiere di comodo.

Cos'altro nasconde la nostra ignoranza sul trasporto marittimo? Se andate in mare su una nave o su una nave da crociera, e guardate il fumaiolo, vedrete un fumo nero. Questo perché il trasporto marittimo ha margini molto bassi, e vuole combustibile economico, quindi usa una cosa chiamata olio combustibile, che mi è stata descritta da una persona del settore petrolifero come i resti delle raffineria, solo un gradino sopra l'asfalto. E il trasporto marittimo è il metodo più ecologico. Emette circa 1000 volte meno tonnellate di carbonio per chilometro, rispetto all'aviazione e un decimo del trasporto su gomma. Ma non è innocuo, perché ce n'è tantissimo. Le emissioni delle navi rappresentano dal tre al quattro per cento, quasi quanto l'aviazione. E se mettete le emissioni delle navi su una lista delle emissioni di carbonio degli stati, arriverebbero in sesta posizione, più o meno quanto la Germania. È stato calcolato nel 2009 che le 15 più grandi navi inquinano in termini di particelle, fuliggine e gas nocivi quanto tutte le macchine del mondo. La buona notizia è che ora si parla di trasporto sostenibile. Ci sono in corso iniziative interessanti. Ma perché c'è voluto così tanto? Quando inizieremo a parlare e pensare alle miglia marittime oltre alle miglia aeree?

Sono anche andata a Cape Cod per vedere le difficoltà della balena franca nordatlantica, perché per me è stata la cosa più sorprendente del tempo trascorso in mare, e mi ha fatto riflettere. Sappiamo dell'impatto dell'uomo sull'oceano in termini di pesca e sovrapesca, ma non sappiamo molto di quello che succede sotto il livello dell'acqua. E di fatto, il trasporto marittimo ha un ruolo, perché i rumori del trasporto hanno contribuito a danneggiare gli habitat acustici delle creature oceaniche. La luce non penetra sotto la superficie dell'acqua, quindi le creature oceaniche come balene e delfini e persino 800 specie di pesci comunicano tramite il suono. Una balena franca nordatlantica può trasmettere per centinaia di chilometri. Una megattera può trasmettere un suono attraverso tutto l'oceano. Ma anche una superpetroliera si può sentire arrivare attraverso tutto l'oceano, e siccome i rumori delle eliche sott'acqua talvolta sono della stessa frequenza di quelli delle balene, possono danneggiare gli habitat acustici, di cui hanno bisogno per l'allevamento, per trovare cibo, per trovare un compagno. L'habitat acustico della balena franca nordatlantica è stato ridotto fino al 90 per cento. Ma non ci sono ancora leggi che governano l'inquinamento acustico.

Quando sono arrivata a Singapore, e di questo mi scuso, ma non volevo scendere dalla nave. Mi è piaciuto molto stare a bordo della Kendal. Sono stata trattata molto bene dall'equipaggio, ho avuto un capitano piacevole e chiacchierone, e sarei rimasta volentieri per altre cinque settimane, anche di questo il capitano ha detto che era folle anche solo pensarlo. Ma non sono rimasta per nove mesi di fila come i marinai filippini, che alla mia domanda di descrivere il loro lavoro, lo hanno chiamato "stipendio per la nostalgia". Avevano buoni stipendi, ma la loro è comunque una vita isolata e difficile in un ambiente pericoloso e spesso difficile.

Quando arrivo a questa parte, sono combattuta, perché voglio rendere onore a questi marinai che ci portano il 90 per cento di tutto e ricevono pochi ringraziamenti o riconoscimenti. Voglio rendere onore alle 100 000 navi che sono in mare che fanno quel lavoro, vanno e vengono ogni giorno, portandoci quello che ci serve. Ma voglio anche che il trasporto marittimo, e noi, il pubblico, che ne sa così poco, venga tenuto maggiormente sotto osservazione, sia più trasparente, avere il 90 per cento di trasparenza. Perché credo che potremmo beneficiare dal fare una cosa molto semplice, ossia imparare a vedere il mare.

Grazie.

(Applausi)

Trovi tutti i link ai post "TED Talks" già pubblicati qui sotto :

Elizabeth Gilbert sul genio

Il Cervello in tempo reale: C.deCharms

Al Gore sulle recenti modificazioni climatiche

Matthieu Ricard e l'abitudine alla felicità

Hans Rosling: I dati cambiano la Mentalità

Rebecca Saxe: Come si forma il giudizio morale

Jill Bolte Taylor: Racconto di un Ictus in diretta

Pranav Mistry: Nuove Tecnologie Sesto-Senso

Ramachandran: I Neuroni plasmano la Civiltà

10° Hans Rosling: Ascesa Asiatica come e quando

11° Rob Hopkins: Verso un Mondo senza Petrolio

12° Jamie Oliver: Educazione al Cibo per i Bambini

13° Bertrand Piccard: Avventura a Energia Solare

14° Dan Barber: Mi sono innamorato di un pesce

15° Aimee Mullins: L'opportunità delle avversità

16° Dan Buettner: Come vivere fino a 100 anni

17° Eric Topol: Il futuro senza fili della Medicina

18° James Randi demolisce le Frodi Paranormali

19° Richard Sears: Pianificare la fine del petrolio

20° Si può "affamare" il cancro con la dieta ?

21° Helen Fisher: Perché amiamo e tradiamo

22° Tan Le: Cuffia per leggere le onde cerebrali

23° J.Assange: Il mondo ha bisogno di Wikileaks

24° Hans Rosling: Cresce la popolazione globale

25° Derek Sivers: Tenetevi per voi i vostri obiettivi

26° C. Anderson: I Video stimolano l'Innovazione

27° Stefano Mancuso: L'intelligenza delle piante

28° Steven Johnson: Da dove provengono le Idee

29° Brian Skerry: Splendore e Orrore degli Oceani

30° Kristina Gjerde: Leggi Acque Internazionali

31° Marcel Dicke: Mangiare insetti: perché no ?

32° Amber Case: Siamo diventati tutti dei Cyborg

33° Hanna Rosin: I dati sull'ascesa delle Donne

34° N. Hertz: Quando non dare ascolto agli esperti

35° Patricia Kuhl: il Genio linguistico dei Bambini

36° Hans Rosling: Lavatrice magica e rivoluzione

37° Cynthia Breazeal: Arrivano i Personal Robot

38° M.Jakubowski progetta Macchine open source

39° H.Fineberg: Siamo pronti per la Neo-evoluzione?

40° Eli Pariser: Attenti alle " Gabbie di Filtri " in rete

41° Stephen Wolfram: Calcolare la teoria del tutto

42° Hong: Automobili per conducenti non vedenti

43° Alice Dreger: Il destino è scritto nell'anatomia

44° D.Kraft: Il futuro della Medicina é nelle App

45° C.Seaman: Fantastiche Foto dei Ghiacci Polari

46° Dave deBronkart: Vi presento l'e-Patient Dave

47° Fischer: Un Robot che vola come un Uccello

48° Julian Treasure: 5 modi per ascoltare meglio

49° M.Pagel: Le Lingue hanno cambiato l'Umanità

50° Huang: La democrazia soffoca la crescita economica ?

51° Bruce Schneier: Il miraggio della Sicurezza

52° Resnick: Benvenuti alla rivoluzione genomica

53° Pamela Meyer: Come smascherare i bugiardi

54° Anna Mracek: Un aereoplano che puoi guidare

55° Christoph McDougall: Siamo nati per correre ?

56° Yves Rossy: In volo con Jetman

57° Daniel Wolpert: La vera ragione del Cervello

58° Plait: Come proteggere la Terra dagli asteroidi

59° Y.Medan: Chirurgia a Ultrasuoni senza Bisturi

60° Britta Riley: Un Orto nel mio Appartamento

61° Antonio Damasio: Comprendere la Coscienza

62° Clay Shirky: Perché SOPA è una cattiva Idea

63° Mikko Hypponen: 3 tipi di Attacchi Informatici

64° Peter van Uhm: Perché ho scelto un fucile

65° Shawn Achor: Il segreto per lavorare meglio

66° Kevin Allocca: Perché i Video diventano Virali

67° Vijay Kumar: Robot che Volano e Cooperano

68° Susan Cain: Il potere degli introversi

69° Paul Snelgrove: Un Censimento dell'Oceano

70° Sherry Turkle: Siamo tutti Connessi ma Soli ?

71° Lisa Harouni: Un'introduzione alla Stampa 3D

72° Brain Greene: Il nostro è l'unico Universo ?

73° Hans Rosling: Religioni e Bambini

74° Tali Sharot: Naturale inclinazione all'Ottimismo

75° William Noel e il codice perduto di Archimede

76° P. Diamandis: L'abbondanza è il nostro futuro

77° M.Banzi: Arduino Immaginazione Open-source

78° M.Little: Test per il Parkinson con 1 Telefonata

79° Peter Norvig: La classe di 100 000 studenti

80° J.Enriquez: I nostri figli di una specie diversa ?

81° D.Koller: Imparare dall'Istruzione Web Online

82° S.Sankar: La nuova simbiosi Uomo-Computer

83° Andrew Blum: Cos'è veramente Internet ?

84° Carl Schoonover: Come guardare nel Cervello

85° Maurizio Seracini: La vita segreta dei dipinti

86° Killingsworth: Essere felice ? Stai nel presente

87° Schwartzberg: Natura, Bellezza e Gratitudine

88° E.Sirolli: Volete aiutare qualcuno ? State zitti !

89° A.Cuddy: Il linguaggio corporeo mostra chi sei

90° Amy Tan: La Creatività e il Processo Creativo

91° C.Shirky: Come Internet trasformerà il governo

92° E.Jorgensen: Il BioHacking puoi farlo anche tu

93° Michael Dickinson: Come Vola una Mosca

94° Elon Musk: La mente dietro Tesla e SpaceX

95° C. Mota: Giocare con i Materiali Intelligenti

96° D.Hillis: Internet puó bloccarsi, serve Piano B

97° Sergey Brin: Perché creare i Google Glass ?

98° Todd Humphreys: Come ingannare un GPS

99° P.Singer: " Altruismo Efficace " come e perché

100° Rodney Brooks: Perché ci affideremo ai Robot

101° D.Wolpert: La vera ragion d'essere del cervello

102° Kelly McGonigal: Come farsi amico lo Stress

103° Russell Foster: Perché Dormiamo ?

104° McCallum: Aiuti Tecnologici per Non Vedenti

105° R.D'Andrea: Potenza Atletica dei Quadricotteri

106° G.Giudice: L'Universo é sul filo di un rasoio ?

107° Hypponen: La NSA ha tradito la Fiducia di tutti

108° Rose George: I segreti del Trasporto Marittimo


Trovi altri post Taggati "Video" facendo una ricerca in archivio o una ricerca per immagini ( clicca sulle immagini per leggere i post ).

Sottoscrivi AB Techno Blog Sottoscrivi AB Techno Blog

Vedi anche:
Filtro Web per minori: Come bloccare i contenuti per adulti
Scrivere la Musica sul PC in un Foglio Musicale Virtuale
Fisica - Corsi online gratuiti dalle migliori Università
Come Automatizzare la Scrittura di Frasi e Testi ripetitivi
Come puoi registrare Video + Audio delle chiamate Skype

Ultimo post pubblicatoIndice dei Post pubblicatiSottoscrivi  AB Techno BlogEnglish automatic translation

19.12.13

  23:19:49, da Alex   , 292 parole  
Categorie: Servizi, Strumenti, Risorse

METEO - Guarda le Precipitazioni in corso nel Nord-Ovest

METEO - Guarda le precipitazioni in corso nel nord-ovest

[ Fonte: ARPA Piemonte - clicca qui per ingrandire ]

Aggiornamento post 30.04.10

L'immagine sopra rappresenta con una animazione le precipitazioni rilevate dai due Radar Meteorologici gestiti dall' ARPA Piemonte, il primo é situato su una collina fuori Torino, mentre il secondo è installato a 1400m nell'entroterra di Savona.

L'orario delle dodici mappe istantanee prese in successione ogni dieci minuti, é visibile nell'angolo in alto a sinistra dell'immagine animata sopra, tieni conto che é espresso in ore UTC, quindi per calcolare l'ora locale in Italia devi aggiungere 1 ora quando c'è l'ora solare e 2 ore quando c'è quella legale.

Il radar meteorologico è uno strumento operativo di primaria importanza nel monitoraggio e nelle previsioni a brevissima scadenza, sia in ambito meteorologico sia in quello idrologico.

L'elaborazione delle misure radar permette il monitoraggio in tempo reale di intensità delle precipitazioni, velocità del vento, presenza di grandine, entro un raggio di 150-200 km dal sito radar, oltre a previsioni fino a 3-6 ore di fenomeni temporaleschi associati a precipitazioni intense, grandine, ecc.

METEO - Guarda le precipitazioni in corso nel nord-ovest

Ulteriori approfondimenti sul funzionamento del radar meteo li trovi qui.

Leggi altri post "Meteorologici" precedenti:

METEOX - Precipitazioni attualmente in corso in Europa

Foto Satellitari in tempo reale - Italia e paesi Europei

Meteo e previsioni da tutto il mondo con Google Map

Che tempo farà nelle prossime 72 ore ?

WebCam da tutta Europa

Previsioni Meteo Marine GRIB mondiali gratis sul PC

Trovi altri post Taggati "Meteo" facendo una ricerca in archivio o una ricerca per immagini ( clicca sulle immagini per leggere i post ).

Sottoscrivi AB Techno Blog Sottoscrivi AB Techno Blog

Vedi anche:
Libri Catalogati e Condivisi con Biblioteca Web personale
Oltre 800 mila Manuali di Istruzione scaricabili Gratis Online
Ascolta dal PC l'esatta Pronuncia Inglese di tutte le Parole
Accordatore per Chitarra professionale e gratuito per PC
Cure Mediche Personalizzate con il tuo Profilo Genetico

Ultimo post pubblicatoIndice dei Post pubblicatiSottoscrivi  AB Techno BlogEnglish automatic translation

16.12.13

  23:19:15, da Alex   , 338 parole  
Categorie: Servizi, Strumenti, Risorse

240 Modelli di pagine per Organizer e Agenda Fai-Da-Te

240 Modelli di pagine per Organizer e Agenda Fai-Da-Te

240 Modelli di pagine per Organizer e Agenda Fai-Da-Te 240 Modelli di pagine per Organizer e Agenda Fai-Da-Te

Aggiornamento post 24.11.10

Portatili, Palmari, Cellulari e SmartPhone sono tutti strumenti utilissimi per prendere appunti, organizzare e pianificare la nostra vita, ma ci sono ancora innumerevoli situazioni dove, per immediatezza e facilità d'uso, non c'è niente di meglio che "Carta e Penna" per fissare al volo appunti, idee o soluzioni creative che spesso arrivano senza preavviso in tempi e luoghi inaspettati.

Oltre a una penna o matita, un qualsiasi "pezzo di carta" puó essere utile, ma se utilizzi qualche modello il risultato finale é di gran lunga superiore, per questo puoi far uso di oltre 240 Modelli e Template di pagine in varie dimensioni che puoi scaricare e stampare gratuitamente, messi a disposizione da D*I*Y Planner, un sito e una comunità che utilizza la carta come un valido mezzo per la pianificazione, la produttività, l'espressione creativa e l'esplorazione delle idee.

240 Modelli di pagine per Organizer e Agenda Fai-Da-Te

Il sito di D*I*Y Planner é molto vasto ed é facile perdersi nelle innumerevoli sezioni, trovi i 240 Modelli e Template disponibili in varie dimensioni ( Classic, A5, Classic 2-Up, A5 2-Up ) nella sezione D*I*Y Planner Kits ( fai scorrere la pagina verso il basso fino alla paragrafo "Downloads" ).

I Kit sono tutti scaricabili e stampabili in formato PDF con relativa documentazione in tutti i formati: A5, HipsterPDA, Letter/A4 e se vuoi personalizzarli sono anche disponibili i template in formato OpenOffice.

240 Modelli di pagine per Organizer e Agenda Fai-Da-Te

Per avere subito un idea del Kit Principale ( Core Package ) di 88 pagine, ecco i link diretti ai documenti .PDF nei differenti formati :

Classic A5 Classic 2-Up A5 2-Up

Qui trovi una Guida completa Fai-Da-Te ( traduzione automatica in Italiano ) con suggerimenti riguardo la scelta di un Planner, le dimensioni, i formati, la stampa dei modelli, etc.

240 Modelli di pagine per Organizer e Agenda Fai-Da-Te

Trovi altri post Taggati "Scrittura" qui, o fai una ricerca in archivio.

Sottoscrivi AB Techno Blog Sottoscrivi AB Techno Blog

Vedi anche:
Scaricare piú velocemente i file con un Download Manager
Disco Rigido +Veloce con Defrag singoli Archivi o Cartelle
Oltre 100 brani MP3 di "Solo Piano Music" scaricabili gratis
Come creare reti WiFi tra PC senza Connessione Internet
Utilizza un sicuro "Distruggi Archivi" al posto del Cestino

Ultimo post pubblicatoIndice dei Post pubblicatiSottoscrivi  AB Techno BlogEnglish automatic translation

<< 1 ... 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 ... 307 >>