« 2 profili Skype attivi contemporaneamente sullo stesso PC"Cloud Computing" Servizi e Applicazioni Web sul tuo PC »

11 Trucchi per Allungare la Vita delle tue Batterie al Litio

20.07.10

  21:14:51, da Alex   , 555 parole  
Categorie: Servizi, Risorse, Tecnologia

11 Trucchi per Allungare la Vita delle tue Batterie al Litio

Come puoi prolungare la vita della tua batteria al litio

Aggiornamento post 22.04.09

PC portatili, Telefonini, Palmari, Smartphone, MP3 player, praticamente tutti i piú recenti apparecchi elettronici portatili oggi utilizzano accumulatori al litio, una tecnologia sotto molti aspetti superiore rispetto alla precedente generazione al nichel-cadmio.

Tutte le tue attività elettroniche quando sei in movimento sono in un modo o nell'altro condizionate dalla durata delle batterie, per questo dovresti conoscere bene quali comportamenti possono allungare o accorciare di molto l'autonomia e la stessa vita degli accumulatori al litio.

Una delle migliori risorse disponibili per rispondere a qualsiasi quesito tecnico sulle batterie in generale é Battery University, che come dice il nome é una vera e propria università dove puoi approfondire nei minimi dettagli tutte le tecnologie dei vari tipi di accumulatori, ma anche imparare le procedure e i trucchi per migliorare e prolungare la loro durata.

Se vuoi leggere la sezione completa relativa a come prolungare le batterie al litio vai qui, altrimenti continua a leggere qui sotto tutte le indicazioni e i comportamenti suggeriti da Battery University per ottenere il massimo dalle tue batterie in termini di durata e vita utile :

1. Evita di scaricare spesso e completamente la batteria, questo mette la batteria sotto "stress".

2. Scarica parzialmente la batteria ed esegui frequenti ricariche. Ricaricare una batteria al Litio parzialmente carica, non causa nessun effetto memoria, a differenza di quelle al Nichel o Nichel-Cadmio.

3. La scarsa durata delle batterie nei PC portatili é dovuta al calore, piú che ai cicli di scarica-carica.

4. Le batterie al Litio usate nei PC portatili devono essere ricalibrate eseguendo un ciclo di scarica completo, ogni 30 cicli carica / scarica.

5. Per scaricare completamente la batteria togli l'alimentatore e utilizza un' applicazione che "consuma".

6. Se ignori la ricalibrazione il sensore di carica della batteria diventerà sempre meno accurato e, in qualche caso, la batteria non funzionerà piú come prima.

7. Tieni la batteria al Litio in un posto fresco, evita di lasciare il Notebook in macchina sotto il sole.

8. Se non utilizzi la batteria per molto tempo tienila in un posto freddo ( l'ideale é zero gradi, già a 25 gradi la batteria perde il 16% di carica in piú rispetto agli zero gradi ) e con circa il 40% di carica ( in modo che i circuiti interni abbiano energia sufficiente per lavorare ).

9. Considera di rimuovere la batteria dal portatile quando lavori a tavolino con l'alimentatore, il calore generato dal portatile a piena potenza diminuisce la vita della batteria ( qualche costruttore avverte che ci potrebbero essere dei problemi per l'accumulo di polvere sui contatti dove si collega la Batteria ).

10. Evita di acquistare batterie al Litio di scorta per uso "futuro", verifica sempre la data di costruzione, e non acquistate batterie vecchie, anche se vendute sottocosto.

11. Se hai una batteria al Litio di scorta, usane una sino alla fine, e tieni l'altra in un posto fresco ( l'ideale é il frigorifero ) con circa il 40% di carica.

Sempre riguardo l'utilizzo corretto delle batterie, leggi anche il post precedente Come prolungare la durata della batteria del tuo cellulare.

Trovi altri post Taggati "Batterie" facendo una ricerca in archivio o una ricerca per immagini ( clicca sulle immagini per leggere i post ).

Sottoscrivi AB Techno Blog Sottoscrivi AB Techno Blog

Vedi anche:
Scienze politiche - Corsi gratuiti dalle migliori Università
Come Memorizzare piú Velocemente Testi e Informazioni
Come creare Film e Animazioni in 3D gratis sul tuo PC
Rimuovi il rumore di fondo nelle chiamate VoIP, Skype, etc.
Converti la tua Fotocamera Digitale in uno Scanner

Ultimo post pubblicatoIndice dei Post pubblicatiSottoscrivi  AB Techno BlogEnglish automatic translation

17 commenti

Commento from: Daniele [Visitatore]
Daniele

Il consiglio uno mi sembra proprio una pataccata, io ho resuscitato una batteria che aveva subito proprio utilizzi di breve durata e quindi molte ricariche parziali, proprio andando contro questo consiglio e cioè scaricandola completamente e ricaricandola completamente per circa una 10ina di volte ed è passata da 30 40 minuti di autonomia a circa 1h40 di autonomia.

06.05.08 @ 16:56
Commento from: Dranio [Visitatore]
Dranio

Si, infatti… anche a me pare una bella boiata il consiglio n°1.

09.05.08 @ 15:12
Commento from: Alex [Membro]  
Alex

Daniele e Draino, tutti i commenti costruttivi sono graditi, ma invece di semplicemete etichettare come “pataccata” o “boiata” un asserzione tecnica, se in disaccordo, sarebbe molto piú utile argomentare tecnicamente i motivi del dissenso, tenendo presente che nel caso specifico l’autore di questa guida é Isidor Buchmann, fondatore e CEO della Cadex Electronics Inc, con oltre 20 anni di esperienza accumulata nello studio del comportamento delle batterie ricaricabili, premiato autore di numerosi articoli e libri sulle batterie, viene reputato tra i massimi esperti nel campo delle batterie in tutto il mondo.

12.05.08 @ 12:18
Commento from: Salvio [Visitatore]
Salvio

Incredibile, quasi il contrario di quello che facevo, ovvero scaricare bene le batterie prima di ricaricarle.

Segnalo questa URL con uno specchietto molto utile:

http://www.batteryuniversity.com/partone-21.htm

12.05.08 @ 15:49
Commento from: Daniele [Visitatore]
Daniele

Non avrò argomentato tecnicamente le mie ragioni ma le ho spiegate bene, l’esperienza 20ennale di un matusa non mi farà certo cambiare idea, quando fai esperienza di una cosa direttamente non c’è teoria che regga quello che ho visto scccedere non si cancella solo perchè un tizio con 20 anni di esperienza con batterie al nichel cadmio e allo zinco carbone dice il contrario questo è il periodo delle batterie al litio.
E a proposito di argomentare, io se fossi in te prima di affermare una cosa con cotanta certezza non andrei dal primo docente di università delle batterie, aspettandomi l’articolo pappa pronta, ma farei qualche ricerca in più visto che non devi commentare una notizia ma pubblicarne una, perciò magari fai tesoro di questi commenti e cerca di capire se non ci siano eccezioni o questioni in più perchè io quello che mi è successo non me lo sono inventato l’ho solo visto succedere e non sono andato a smontare la batteria per vedere cosa è successo, ma ne ho fatto tesoro.

17.05.08 @ 08:17
Commento from: Daniele P. [Visitatore]
Daniele P.

Anche a me è sempre stato detto di scaricarla completamente! Grazie mille dei consigli!!

23.11.08 @ 10:55
Commento from: Fabio [Visitatore]
Fabio

Scusate ma mi risulta che gli alimentatori per le litio non scaricano completamente le batterie, il consiglio n.1 va riferito al fatto che se lasciamo una batteria al litio in un angolo dopo un pò di tempo si scaricherà completamente e probabilmente non si caricherà più. A me è successo infatti così con una batteria praticamente nuova.

07.03.09 @ 11:57
Commento from: Giovanni [Visitatore]
Giovanni

Daniele ha scritto:
“solo perchè un tizio con 20 anni di esperienza con batterie al nichel cadmio e allo zinco carbone dice il contrario questo è il periodo delle batterie al litio”

Mi sa che non hai capito nulla. Per le batterie nichel-cadmio esiste il cosidetto “effetto memoria", per il quale se ricarichi spesso una batteria NiCd che non è completamente scarica, ma poniamo al 20%, questa “ricorderà” di essere stata ricaricata sempre al 20%, finendo per perdere la capacità di questo 20%, e ridurre la sua efficienza all’80%. Questo è spiegabile con una crescita dei cristalli di cadmio che riducono la propria superficie libera, ed è quindi propria di questo tipo di batterie. Tutto ciò NON VALE per le batterie al litio, che invece subiscono “stress” allo scaricamento completo, che può essere fatto ma non dev’essere frequente.

Per quanto riguarda il tuo caso, le cose sono due:

- Ti riferisci ad una batteria NiCd, mentre l’articolo si riferisce esplicitamente alle batterie al Litio. E in questo caso, non ho parole.

- Per valutare l’autonomia ti sei affidato a quella dichiarata dall’icona nel portatile. In questo caso, è ovvio che sia stata di più dopo il tuo intervento, in quanto, come specificato nell’articolo, con frequenti cicli di carica-scarica parziali il sensore perde sensibilità e il pc si spegne PRIMA che la batteria sia effettivamente scarica. Scaricandola completamente e ricaricandola, il sensore funziona di nuovo e dichiara la vera capacità della batteria.

Per finire, mi fa molto piacere constatare il rispetto per la scienza e la ricerca di certa gente, che etichetta come “matusa” un uomo che ha passato 20 anni ad accumulare dati sul suo campo di studio… CHE AMAREZZA!

30.05.09 @ 12:10
Commento from: Francesco [Visitatore]
Francesco

Daniele ha scritto:
“solo perchè un tizio con 20 anni di esperienza con batterie al nichel cadmio e allo zinco carbone dice il contrario questo è il periodo delle batterie al litio”

Mi sa che non hai capito nulla. Per le batterie nichel-cadmio esiste il cosidetto “effetto memoria", per il quale se ricarichi spesso una batteria NiCd che non è completamente scarica, ma poniamo al 20%, questa “ricorderà” di essere stata ricaricata sempre al 20%, finendo per perdere la capacità di questo 20%, e ridurre la sua efficienza all’80%. Questo è spiegabile con una crescita dei cristalli di cadmio che riducono la propria superficie libera, ed è quindi propria di questo tipo di batterie. Tutto ciò NON VALE per le batterie al litio, che invece subiscono “stress” allo scaricamento completo, che può essere fatto ma non dev’essere frequente.

Per quanto riguarda il tuo caso, le cose sono due:

- Ti riferisci ad una batteria NiCd, mentre l’articolo si riferisce esplicitamente alle batterie al Litio. E in questo caso, non ho parole.

- Per valutare l’autonomia ti sei affidato a quella dichiarata dall’icona nel portatile. In questo caso, è ovvio che sia stata di più dopo il tuo intervento, in quanto, come specificato nell’articolo, con frequenti cicli di carica-scarica parziali il sensore perde sensibilità e il pc si spegne PRIMA che la batteria sia effettivamente scarica. Scaricandola completamente e ricaricandola, il sensore funziona di nuovo e dichiara la vera capacità della batteria.

Per finire, mi fa molto piacere constatare il rispetto per la scienza e la ricerca di certa gente, che etichetta come “matusa” un uomo che ha passato 20 anni ad accumulare dati sul suo campo di studio… CHE AMAREZZA!

30.05.09 @ 12:14
Commento from: LG COOKIE (Giuseppe) [Visitatore]
LG COOKIE (Giuseppe)

Ciao a tutti…ho un problema alla batteria del cellulare…quando l’ho comprato non l’ho messo a caricare, ma l’ho usato direttamente, poichè aveva il 40% di carica….so ke ho veramente sbagliato a usarlo, ma ora la carica non mi dura nemmeno una giornata….e il cell non lo uso tanto..da acceso mi dura 20 ore…volevo un cconsiglio da voi per aumentare la carica della mia batteria li-ion…Grazie in anticipo

28.11.09 @ 16:52
Commento from: Alex [Membro]  
02.12.09 @ 15:19
Commento from: Luca [Visitatore]
Luca

Finalmente consigli scientifici e competenti sulle LION. C’è invece enorme disinformazionie in giro e gli stessi negozianti ancora consigliano ai clienti i cicli carica/scarica che avevano imparato 10 anni fa per le NiMh!

10.10.10 @ 00:57
Commento from: Luca [Visitatore]
Luca

1. Se la batteria di scarica proprio completamente puo’ non avere piu’ la stessa durata ma molto molto inferiore.

2. Vero, cioe’ le batterie vanno usate. :)

3. Il calore da’ problemi per la durata come per tutte le cose, ma ogni batteria ha un numero di cicli prima di esaurirsi e i costruttori lo sanno. Le batterie infinite esistono solo nella Storia Infinita.

4. Vero.

5. Vero. Tutte le applicazioni “consumano".

6. Vero.

7. Falso. Il Litio e’ sensibile al freddo e la batteria dura pochissimo se si scende al sotto di certe temperature.

8. Falso. Vedi 7.

9. Vero ma onde evitare continui carica o scarica o corrente di mantenimento quando la batteria e’ full. Periodicamente attaccatela al laptop per caricarla pero’.

10. La batteria di scorta non e’ come la ruota di scorta. Andrebbe usata alternativemente, tipo ogni mese.

05.01.11 @ 15:10
Commento from: paolo [Visitatore]
paolo

Buongiorno,
posseggo un segway da alcuni anni, è dotato di batterie al nikel, mi sapreste indicare in Lombardia…se possibile zona di Brescia una società che mi rigenerebbe le che non durano più nulla?

26.04.11 @ 11:51
Commento from: Alex [Membro]  
Alex

@Paolo vedi qui

26.04.11 @ 12:26
Commento from: Mary [Visitatore]
Mary

Salve,
dovrei sostituire la batteria al mio pc, quella originale è di 10,8V posso sostituirla con una nuova di 11,1V o rischio di creare danni al computer?

28.05.11 @ 15:47
Commento from: Alex [Membro]  
Alex

@Mary devi mantenere l’esatto Modello e Voltaggio originale di 10.8 V, quella che puoi cambiare é solo la capacità di carica in mAh, eventualmente aumentandola rispetto a quella originale.

30.05.11 @ 12:58

Lascia un commento


Your email address will not be revealed on this site.
  
(For my next comment on this site)
(Allow users to contact me through a message form -- Your email will not be revealed!)