« Hakin9 Security Magazine - Rivista Hacking gratis onlineHOME - Bellissimo Film sul meraviglioso pianeta TERRA »

TED Talks - Eric Topol: Il futuro senza fili della Medicina

08.05.10

  17:25:36, da Alex   , 3021 parole  
Categorie: Video, Ricerca, Salute e Medicina

TED Talks - Eric Topol: Il futuro senza fili della Medicina

Eric Topol é un noto cardiologo che ha abbracciato lo studio delle ultime tecnologie innovative nel campo della Genomica per il trattamento di malattie croniche.

In questa interessante presentazione al TED, Eric afferma che presto useremo i nostri smartphones per monitorare tutti i nostri parametri vitali e le eventuali condizioni croniche, mostrandoci alcuni dei dispositivi senza fili più importanti per il futuro della medicina, tutto questo per tenere sempre più persone lontano dai letti d'ospedale.

TED Talks - Eric Topol: Il futuro senza fili della Medicina
(con sottotitoli in Italiano)

Trascrizione integrale del testo
Qualcuno sa dirmi quando fu inventato lo stetoscopio? Lo sapete? nel 1816. E quello che io posso dirvi è che nel 2016 i dottori non andranno più in giro con gli stetoscopi. E' in arrivo una tecnologia molto migliore. E' solo una parte dei cambiamenti nel campo medico.

a cambiato la nostra società sono stati i dispositivi senza fili. Ma il futuro sono i dispositivi digitali senza fili usati in campo medico.

Lasciate che vi mostri qualche esempio così da scendere nel concreto. Questo è il primo. Si tratta di un elettrocardiogramma. Come cardiologo, pensare che si possa vedere in tempo reale un paziente, un individuo, ovunque nel mondo, sul proprio smartphone, e controllarne il tracciato dell'ECG, ha dell'incredibile. E possiamo farlo già oggi.

Ma è solo l'inizio. Oggi potete controllare la vostra posta elettronica standovene lì seduti. In futuro sarete in grado di controllare tutti i vostri parametri vitali, ma proprio tutti, la frequenza cardiaca, la pressione, l'ossigenazione del sangue, la temperatura, ecc. Questo è già possibile oggi.

E' la tecnologia dell'Airstrip Technologies. Funziona trasmettendo via radio l'insieme di questi segnali rilevati nell'ospedale, nell'unità di terapia intensiva, ad uno smartphone usato dai medici. Se foste una mamma in attesa, che ne direste della possibilità di monitorare di continuo il battito del feto, o le contrazioni intrauterine, e di non dovervi preoccupare di come stia procedendo la maternità, ma pensare solo al momento del parto.

E possiamo andare avanti, oggi disponiamo di sensori di glucosio. Per ora si inseriscono sotto pelle. Ma in futuro non dovranno essere impiantati. E naturalmente si potranno tarare i valori per mantenere il glucosio tra 75 e 200, con il sensore che effettua automaticamente controlli ogni cinque minuti. Potete comprendere quale sia l'impatto sul diabete.

E riguardo al sonno? Ora approfondiamo l'argomento. Noi passiamo un terzo della nostra vita dormendo. Cosa ne direste se sul vostro cellulare, che sarà disponibile sul mercato nelle prossime settimane, poteste vedere il grafico di ogni munito di sonno. E come potete vedere qui, il colore arancione indica la veglia. Il sonno REM, il movimento rapido degli occhi dovuto al sogno, è in verde chiaro. E il sonno leggero è indicato in grigio. mentre il sonno profondo, quello più benefico, è verde scuro.

E poter contare le calorie? E' la possibilità di rilevare in tempo reale la quantità di calorie ingerite nonché il loro consumo, attraverso un cerotto.

Finora abbiamo parlato delle misurazioni fisiologiche. Ma io voglio arrivare alla prossima frontiera in fretta, e il motivo per cui lo stetoscopio sta uscendo di scena è perché possiamo fare a meno di ascoltare i rumori dell'intestino o dei polmoni, perché ora abbiamo uno strumento portatile a ultrasuoni della G.E. Perché è importante? E' per via della sua maggiore sensibilità. Ecco un esempio di un ultrasuono addominale. E di un'eco cardiaca, che può essere trasmesso via radio. E qui abbiamo un esempio di monitoraggio fetale tramite smartphone.

Dunque non parliamo solo di metrica fisiologica, della misurazione dei segni vitali, e di tutti gli aspetti fisiologici, ma anche della grafica che possiamo vedere sul nostro smartphone. Ora questo è un esempio di un'altra tecnologia obsoleta, che scomparirà presto, il dispositivo Holter. 24 ore di registrazione, un mucchio di fili. Al suo posto abbiamo un piccolo adesivo. Lo tieni indosso per due settimane e lo spedisci per posta.

Come funziona? Beh, abbiamo questi cerotti intelligenti o sensori che si indossano, sulla scarpa o sul polso. E questi inviano un segnale. Tutto il corpo può convogliare segnali a un punto di raccolta che può essere uno smartphone o un congegno dedicato, come ce ne sono molti oggigiorno, perché non sono molto ben integrati. Questi segnali vanno in rete, nella nuvola, e da lì possono essere analizzati e inviati ovunque, ad un medico, o ad altro professionista, e da lì di nuovo al paziente, ecc. Per cui stiamo parlando di una tecnologia molto semplice.

In questo momento sto indossando un sensore. Non mi toglierò la camicia per mostrarvelo, ma vi assicuro che l'ho indosso. Questo sensore non rileva solo la frequenza cardiaca, come avete già visto, ma va ben oltre. Questo sono io. Vedete il mio ECG. Sotto vedete la frequenza cardiaca e la tendenza. Alla destra c'è un un bioconduttore. Parliamo del livello di idratazione, questo è molto importante se si sta monitorando un paziente con problemi cardiaci. E al di sotto troviamo la temperatura, la respirazione e l'ossigeno. E poi attività e posizione. E' strabiliante, perché quest'apparecchio misura sette parametri di segni vitali indispensabili per poter monitorare chi ha problemi cardiaci. D'accordo?

E perché questo è importante? beh, è molto costoso ospedalizzare questi pazienti. E se potessimo ridurre il bisogno di posti letto in ospedale? Per prima cosa, i problemi cardiaci sono la prima ragione di ricovero ospedaliero in questo paese. Il costo è di 37 miliardi di dollari l'anno, ossia l'80% dei costi di ospedalizzazione. E nei 30 giorni successivi alla dimissione dall'ospedale, il 27 percento dei pazienti con più di 65 anni viene ricoverato nuovamente. Il 56 percento durante i seguenti sei mesi. Possiamo migliorare la situazione? l'idea è che se prendiamo questo congegno che indosso e lo applichiamo a 600 pazienti con problemi cardiaci, presi a caso, e li confrontiamo con altri 600 di cui non eseguiamo un monitoraggio, potremo constatare se saremo in grado di ridurre i secondi ricoveri. Questo è davvero eccitante. Inizieremo questo esperimento e avrete modo di sentirne parlare. E' un esperimento che potrebbe cambiare la medicina negli anni a venire.

Perché proprio ora? perché all'improvviso è diventata una realtà, un eccitante cambiamento di direzione per la medicina? Perché si è verificata la 'tempesta perfetta', in senso positivo. Un'assistenza medica che parte dall'utente. Ecco da dove parte il tutto. Lasciate che vi spieghi perché si tratta di un grande movimento, anche se non ne siete al corrente. 1,2 milioni di Americani hanno acquistato delle scarpe Nike che creano un "network corporeo" che collega la suola della scarpa a un iPhone o iPod E questo articolo di copertina di Wired Magazine ha colto questo cambiamento. Parla molto di come questa scarpa sia stata adottata per monitorare la fisiologia durante l'allenamento e il dispendio energetico. Ecco qualcosa, i principi guida che dovremmo ricordare: "Una rivoluzione salutistica basata sui dati promette di renderci migliori, più veloci e più forti. Vivere basandoci su dati numerici." E quest'altro articolo, molto illuminante. L'articolo di copertina di luglio.

"Questo movimento della metrica personale va ben oltre le diete e l'esercizio fisico. Coinvolge tutti gli aspetti della vita, dal sonno all'indisposizione fisica al dolore, ogni giorno dell'anno." Io l'ho provato. Molti di voi avranno comprato il Direct Life della Philips. Io non l'avevo ma ho preso il Fitbit. E' questo qui E' come un accelerometro, un pedometro senza fili. Voglio condividere con voi i risultati di questo test, perché volevo capire le motivazioni di questo movimento dei consumatori. A proposito, spero che ora il Direct Life funzioni meglio. Davvero. Ma questo serve a monitorare il cibo. Rileva l'attività e il peso. Comunque bisogna aggiungere tutti i sensori necessari. L'unico parametro che rileva in automatico è l'attività. E anche in questo caso non fa un'analisi completa. Perciò, se fate attività fisica, questa viene rilevata. Inserite peso e altezza e calcola il BMI (indice di massa corporea). E naturalmente vi dice quante calorie state bruciando con l'esercizio, e quante ne avete ingerite, se avete immesso i dati sul cibo mangiato.

Ma in pratica è necessario che inseriate tutte le vostre attività. E allora l'ho provato, e sono certamente rimasto soddisfatto che abbia rilevato i miei 42 minuti di esercizio con l'ellittica. E poi richiedeva altre informazioni. Del tipo: "Vuoi registrare l'attività sessuale. Quanto è durata?" (Risa) E poi: "Quanto è stato duro?" (Risa) E dopoi: "Ora di inizio." Beh, questo proprio non va. Davvero, non funziona.

E adesso parliamo di sonno. Chi avrebbe mai potuto pensare di poter eseguire il proprio EEG (elettroencefalogramma) a casa propria, collegati a una bella sveglia Questa fascia da indossare sulla fronte è collegata a quest'orologio. Fa il monitoraggio continuo delle vostre onde cerebrali, mentre dormite. Io l'ho provata per sette giorni in preparazione per il TEDMed. E' una parte rilevante della nostra vita, circa un terzo dedicato al sonno.

Quanti di voi hanno problemi di sonno? Di solito è il 90 percento. Allora si vede che dormite meglio della media. Dunque, ho registrato una settimana di sonno della mia vita. E si ottiene un punteggio Z.Q. (quoziente di sonno) invece di un I.Q. (quoziente intellettivo), al proprio risveglio. Dite: "Ah, bene.". E il vostro Z.Q. cambia in base all'età. E volete che il valore sia il massimo possibile. E qui vedete il tracciato del mio sonno minuto per minuto. Il mio Z.Q. è 80. Il tempo di veglia è in arancione. E questo ho capito che è un problema. Questo vi aiuta non solo a quantificare il vostro sonno, ma dice anche agli altri che siete svegli. E allora, quando mia moglie entrava in camera era in grado di sapere se fossi sveglio. "Eric, voglio parlare con te. Ti voglio parlare." E io facevo finta di dormire. Molto, molto impressionante.

Bene. Questa era la prima notte. Questa invece ha un Z.Q. di 67. Non è un buon punteggio. E questo vi dice la quantità di sonno REM, del sonno profondo, ecc. Davvero affascinante perché si potevano quantificare le diverse fasi del sonno. E vi dice anche se rientrate nei parametri delle persone della vostra età. E' come una gara di sonno controllata. Cose molto interessanti. Guardi questa cosa e dici: "Beh, non pensavo di essere un buon dormitore, ma in effetti dormo meglio della media delle persone tra i 50 e i 60." E la cosa fondamentale, che non sapevo, era che ero anche un ottimo sognatore.

Bene. Ora passiamo dal sonno alle malattie. L'80 percento degli Americani soffre di malattie croniche, meglio, l'80 percento degli ultra 65enni ha due o più patologie croniche. 140 milioni di Americani soffrono di una o più patologie croniche. E l'80 percento delle nostre spese di circa 1,5 trilioni va per i costi delle malattie croniche. Di queste, il diabete è tra le maggiori. Ne soffrono quasi 24 milioni di persone. Questa è la mappa più recente. E' stata pubblicata circa una settimana fa dal New York Times. E non dà informazioni incoraggianti. Infatti, il 29 percento degli uomini del Paese, oltre i 60, hanno diabete di tipo II. E per le donne, anche se in numero inferiore, è sempre molto alto.

Ma naturalmente ora possiamo miusurarlo di continuo con un sensore che rileva il glucosio nel sangue. E' importante perché possiamo controllare l'iperglicemia di cui altrimenti non ci accorgeremmo, e anche l'ipoglicemia. E potete vedere i pallini rossi del grafico di questo paziente, rappresentanti i valori dei prelievi, che non avrebbero rilevato né l'iper né l'ipo glicemia.

Ma attraverso il monitoraggio continuo si possono registrare tutte le informazioni vitali. In futuro, si spera di poter usare dei cerotti speciali al posto dei prelievi. E non siamo così lontani. E ora lasciate che vi illustri brevemente i 10 obiettivi primari per il futuro della medicina senza fili. Tutte queste cose sono possibili. Alcune sono molto vicine, oppure, come vi ho detto, già disponibili oggi, in un modo o nell'altro.

L'Alzheimer: ne soffrono 5 milioni di persone. E potreste controllare i loro segni vitali, l'attività, l'equilibrio. L'asma, affligge un gran numero di persone: potreste controllare cose come il conteggio del polline, la qualità dell'aria, la frequenza respiratoria. Il cancro della mammella -- vi mostrerò brevemente un esempio. La malattia polmonare ostruttiva cronica. La depressione -- c'è oggi un formidabile approccio ai disordini dell'umore. Del diabete ho già parlato. E anche dei problemi cardiaci. L'ipertensione -- 74 milioni di persone potrebbero avere continuamente sotto controllo la pressione per poter individuare come gestirne i problemi e prevenirli. E abbiamo anche parlato dell'obesità, di come gestirla. E dei disordini del sonno.

Questo può funzionare in tutto il mondo. Oggi è molto facile poter disporre di smartphones e cellulari. E quest'articolo dell'Economist riassume molto bene quante opportunità ci siano oggi nei paesi in via di sviluppo per migliorare la salute. "I telefoni cellulari hanno cambiato molto la vita di sempre più persone, e più in fretta di qualsiasi tecnologia precedente." E questo prima di arrivare alla medicina dei dispositivi mobili. L'invecchiamento: il problema è enorme. Ogni anno 300.000 fratture dell'anca. Ma le soluzioni sono straordinarie, e includono una gran varietà di cose.

Ve ne menziono una: la scarpa iShoe è un altro esempio di sensori che migliorano la propriocezione tra le persone anziane in modo da prevenire le cadute. Una delle tante tecniche che fanno uso di sensori. Quindi possiamo cambiare la medicina in tutta la sua ampiezza, dalla pediatria prenatale o dei prematuri agli anziani; cambia l'arena farmaceutica; tutto lo spettro della malattia - spero di avervelo comunicato efficacemente - in tutto il mondo.

Ci sono due cose che possono accelerare questo processo. Una di esse - e siamo molto fortunati - è lo sviluppo di un istituto specifico che è cominciato con i lavori di Scripps e Qualcomm... e poi la grande fortuna dell'incontro con Gary e Mary West, per portare avanti questo istituto della medicina senza fili. San Diego è il posto ideale. Ci sono più di 650 ditte nel campo del 'senza fili' e 100 di queste nel campo medico. Una fonte del commercio sta nei numeri, ed è interessante come questo si combini bene con le oltre 500 ditte scientifiche.

L'istituto senza fili, il 'West Wireless Health Institute', lo dobbiamo alla tenacia di due persone straordinarie che sono tra noi questa sera: Gary e Mary West. A loro il merito di essere arrivati a tutto questo. (applausi) Il loro fantastico investimento filantropico lo ha reso possibile, questo centro educativo non-profit che sta per aprire. Ecco come si presenta. Tutto questo edificio per la medicina senza fili. Il suo obiettivo è di accelerare l'avvento di questa nuova era: di affrontare nuove esigenze mediche, lavorare e innovare... Abbiamo appena nominato l'ingegnere capo, Mehran Mehregany. L'annuncio è stato fatto lunedì. E poi si comincerà con lo sviluppo, con la verifica clinica, e poi si arriverà a cambiare la pratica medica - la sfida più stimolante, che richiederà attenzione ai rimborsi, alla politica della sanità, alla sua economia.

L'altra cosa grossa, oltre ad avere questo fantastico istituto che catalizzerà il processo, è l'assistenza guidata, che si avvantaggerà del fatto che la medicina diventerà digitale. Se comprendiamo la biologia dalla genomica e scienze analoghe, e il senza fili attraverso i fenotipi fisiologici, la questione è rilevante. Perché quello che consente è una convergenza che prima non era possibile. Si è realizzata la mappa genomica di 80 delle malattie principali, ed è straordinario: abbiamo appreso più cose sui fattori scatenanti delle malattie negli ultimi due anni e mezzo che nell'intera storia dell'uomo. E se, per esempio, associate tutto questo a un'applicazione per iPhone che usi il vostro genotipo per gestire la terapia farmacologica... ma parlando del futuro - potremo dire chi avrà più probabilità di contrarre diabete di tipo II in base a tutte le varianti comuni, e in futuro si potranno aggioungere tutte le varianti meno ricorrenti. Potremo sapere chi sarà predisposto al tumore al seno in base ai vari geni. Ed anche chi avrà probabilità di soffrire di fibrillazione atriale.

Infine un altro esempio: la morte per infarto al miocardio. C'è un sensore per tutto. Il sensore di glucosio per prevenire il diabete. Possiamo prevenire o perlomeno rilevare per tempo il cancro al seno con un congegno a ultrasuoni in dotazione al paziente. E un iRythm per la fibrillazione atriale. E un monitoraggio dei parametri vitali per la prevenzione della morte per infarto. L'infarto causa la morte di 700.000 persone l'anno negli USA.

Dunque, spero di avervi convinto di quanto sia profondo l'impatto sulle risorse cliniche degli ospedali e sulle varie malattie, di quelle di cui ho parlato e di altre. Si sta portando la medicina dell'individuo a nuovi livelli, in modo iperinnovativo. E credo che questo rappresenti una pietra miliare per la medicina. Grazie della vostra attenzione.

Trovi tutti i link ai post "TED Talks" già pubblicati qui sotto :

Elizabeth Gilbert sul genio

Il Cervello in tempo reale: C.deCharms

Al Gore sulle recenti modificazioni climatiche

Matthieu Ricard e l'abitudine alla felicità

Hans Rosling: I dati cambiano la Mentalità

Rebecca Saxe: Come si forma il giudizio morale

Jill Bolte Taylor: Racconto di un Ictus in diretta

Pranav Mistry: Nuove Tecnologie Sesto-Senso

Ramachandran: I Neuroni plasmano la Civiltà

10° Hans Rosling: Ascesa Asiatica come e quando

11° Rob Hopkins: Verso un Mondo senza Petrolio

12° Jamie Oliver: Educazione al Cibo per i Bambini

13° Bertrand Piccard: Avventura a Energia Solare

14° Dan Barber: Mi sono innamorato di un pesce

15° Aimee Mullins: L'opportunità delle avversità

16° Dan Buettner: Come vivere fino a 100 anni

17° Eric Topol: Il futuro senza fili della Medicina

18° James Randi demolisce le Frodi Paranormali

19° Richard Sears: Pianificare la fine del petrolio

20° Si può "affamare" il cancro con la dieta ?

21° Helen Fisher: Perché amiamo e tradiamo

22° Tan Le: Cuffia per leggere le onde cerebrali

23° J.Assange: Il mondo ha bisogno di Wikileaks

24° Hans Rosling: Cresce la popolazione globale

25° Derek Sivers: Tenetevi per voi i vostri obiettivi

26° C. Anderson: I Video stimolano l'Innovazione

27° Stefano Mancuso: L'intelligenza delle piante

28° Steven Johnson: Da dove provengono le Idee

29° Brian Skerry: Splendore e Orrore degli Oceani

30° TED Talks - Kristina Gjerde: Leggi Acque Internazionali

31° Marcel Dicke: Mangiare insetti: perché no ?

32° Amber Case: Siamo diventati tutti dei Cyborg

33° Hanna Rosin: I dati sull'ascesa delle Donne

34° N. Hertz: Quando non dare ascolto agli esperti

35° Patricia Kuhl: il Genio linguistico dei Bambini


Trovi altri post Taggati "Video" qui, o fai una ricerca in archivio.

Sottoscrivi AB Techno Blog Sottoscrivi AB Techno Blog

Vedi anche:
Yoga Journal - leggi gratis online la migliore rivista di Yoga
Crea e Stampa gratis Segnali e Pittogrammi personalizzati
Visualizza e condividi facilmente Modelli 3D e Disegni 2D
Taglia, Copia, Incolla e Modifica rapidamente tutti i file MP3
Come scoprire Informazioni e Provenienza delle Immagini

Ultimo post pubblicatoIndice dei Post pubblicatiSottoscrivi  AB Techno BlogEnglish automatic translation

No feedback yet

Lascia un commento


Your email address will not be revealed on this site.
  
(For my next comment on this site)
(Allow users to contact me through a message form -- Your email will not be revealed!)