« Crea gratis Immagini Statiche e Animate con i tuoi TestiCome puoi creare facilmente Firme Digitali Personalizzate »

TED Talks - Bertrand Piccard: Avventura a Energia Solare

11.03.10

  17:59:09, da Alex   , 2807 parole  
Categorie: Video, Ricerca, Sport

TED Talks - Bertrand Piccard: Avventura a Energia Solare

In questa interessante presentazione al TED, il giramondo Bertrand Piccard all'alba di un nuovo decennio ha lanciato una sfida, per credere a qualcosa che sembra impossibile, il progetto Solar Impulse, volare intorno al mondo, senza sosta, in un velivolo alimentato da energia solare.

Nella dettagliata esposizione ci rende partecipi del suo progetto per realizzare quello che molti affermano non possa essere realizzato.

TED Talks - Bertrand Piccard: Avventura a Energia Solare
(con sottotitoli in Italiano)

Trascrizione integrale del testo
Beh, ho imparato molte cose riguardo al volo in aerostato, specialmente al termine dei voli intorno al mondo che ho fatto con Brian Jones. Quando ho scattato questa foto, la finestra era ghiacciata a causa dell'umidità della notte. E dall'altra parte c'era il sole che sorgeva. Quindi, voi vedete che al di là del ghiaccio trovate l'ignoto il non ovvio il non visto per le persone che non osano oltrepassare il ghiaccio.

osì tante persone che preferiscono soffrire nel ghiaccio che gli è familiare invece di rischiare e passare attraverso di esso per vedere quello che c'è dall'altra parte. E penso che questo è uno dei problemi principali della nostra società: Noi impariamo, forse non il famoso pubblico di TED, ma molta altra gente impara che l'ignoto, i dubbi, i punti interrogativi sono pericolosi. E dobbiamo resistere ai cambiamenti. Dobbiamo tenere tutto sotto controllo. Beh, l'ignoto è parte della vita.

E in questo senso, volare in aerostato è una bella metafora. Perchè nell'aerostato, come nella vita, ce la caviamo bene andando in direzioni inaspettate. Vogliamo andare in una direzione, ma i venti ci spingono in un'altra direzione, come nella vita. Fino a quando ci opponiamo orizzontalmente, alla vita, ai venti, a quello che ci succede, la vita rimane un incubo.

Come si fa virare un aerostato? Comprendendo che l'atmosfera è fatta di vari e distinti strati di vento che hanno tutti una direzione diversa. Dunque, si comprende che se vogliamo cambiare la nostra traiettoria, nella vita, oppure nell'aerostato, dobbiamo cambiare altitudine. Cambiare altitudine, nella vita, significa salire su un diverso livello psicologico, filosofico, spirituale. Ma come si fa?

Nel volo in aerostato, o nella vita, come cambiamo altitudine? Come ci spostiamo dalla metafora a qualcosa di più pratico che possiamo realmente usare quotidianamente? Beh, nell'aerostato è facile, abbiamo la zavorra: E quando sganciamo la zavorra fuori bordo, prendiamo quota. Sabbia, acqua, tutto l'equipaggiamento di cui non abbiamo più bisogno. Penso che nella vita debba essere esattamente così.

Sapete, quando la gente parla di spirito pionieristico, molto spesso crede che i pionieri sono quelli che hanno nuove idee. Non è vero. I pionieri non sono coloro che hanno nuove idee, perché avere nuove idee è talmente facile. Chiudiamo gli occhi per un minuto e a tutti torneranno in mente un mucchio di nuove idee. No, il pioniere è colui il quale si concede di gettare fuori bordo molta zavorra. Abitudini, certezze, convinzioni, punti esclamativi, paradigmi, dogmi. E quando siamo in grado di fare ciò cosa succede? La vita non è più solo una linea che va in una direzione in una dimensione. No. La vita sarà costituita da tutte le possibili linee che vanno in ogni direzione possibile in tre dimensioni.

E lo spirito pionieristico emergerà ogni volta che ci concederemo di esplorare quest'asse verticale. Naturalmente non come l'aria nell'aerostato, ma nella vita stessa. Esplorare quest'asse verticale significa esplorare tutti i diversi modi di fare, tutti i diversi modi di comportarsi, di pensare, prima di trovare quello che va nella direzione che desideriamo. Tutto ciò è molto concreto. Lo si ritrova nella politica. Nella spiritualità. Lo si ritrova nell'ambiente, nella finanza, nell'educazione dei figli.

Credo profondamente che la vita è un'avventura molto più grande se riusciamo a fare politica senza la trincea tra sinistra e destra. Perché getteremo via questi dogmi politici. Credo profondamente che potremmo proteggere più efficientemente l'ambiente se ci liberassimo -- se gettassimo fuori bordo questo fondamentalismo che alcuni ambientalisti hanno mostrato nel passato. E che possiamo aspirare ad una più alta spiritualità se ci liberiamo dei dogmi religiosi. Lanciarli fuori bordo, come una zavorra, per cambiare la nostra direzione.

Bene, sostanzialmente queste sono cose in cui ho creduto per lungo tempo. Ma in realtà dovevo andare intorno al mondo in un aerostato per essere invitato a parlare di questo. (Risate) (Applausi) E' chiaro che non è facile sapere quale zavorra lasciar cadere e quale altitudine raggiungere. A volte abbiamo bisogno di amici, di familiari o di uno psichiatra. Beh, sull'aerostato abbiamo bisogno di un meteorologo colui che calcola la direzione di ogni strato di vento, a quale altitudine, per aiutare l'aeronauta. Ma a volte è davvero paradossale.

Quando Brian Jones ed io volavamo intorno al mondo, il meteorologo ci chiese, un giorno, di volare piuttosto basso, e molto lentamente. E quando calcolammo, pensammo che non ce l'avremmo mai fatta intorno al mondo a quella velocità Quindi, disobbedimmo. Volammo molti più alti, e al doppio della velocità.

Ed io ero così fiero di aver trovato quella corrente a getto che chiamai il meteorologo, e gli dissi, "Hey, non credi che siamo bravi piloti quassù? Voliamo due volte la velocità che hai previsto." Lui mi disse, "Non lo fate. Scendete immediatamente per poter rallentare." E io cominciai a discutere. Dissi, "Non lo farò. Non abbiamo abbastanza gas per volare così lentamente." E lui mi disse, "Si, ma con la bassa pressione che avete alla vostra sinistra se volate troppo velocemente, in un paio d'ore girerete a sinistra e finirete al Polo Nord. (Risate) E poi mi chiese -- e questo é qualcosa che mai dimenticherò nella vita -- mi chiese semplicemente, "Sei un bravo pilota lassù. Ma cosa vuoi veramente? Vuoi andare molto veloce nella direzione sbagliata, oppure lentamente nella direzione giusta?"

Questa è la ragione per cui hai bisogno di un meteorologo. Per cui hai bisogno di persone con una visione di lungo periodo. E qui è precisamente dove fallisce la visione politica che abbiamo ora nei governi. Stiamo bruciando, come avete sentito, così tanta energia, senza comprendere che tale insostenibile modo di vivere non può durare a lungo. Quindi, in effetti scendemmo. Rallentammo. E attraversammo momenti di paura perché non avevamo idea di come la modesta quantità di gas che avevamo nell'aerostato poteva permetterci di viaggiare 45,000 chilometri. Ma ci aspettavamo di avere dubbi, di avere paure. E in realtà questo è il punto in cui l'avventura cominciò veramente.

Quando volavamo sul Sahara e l'India era una vacanza piacevole. Potevamo atterrare in qualsiasi momento e tornare a casa in aereo. Nel mezzo del Pacifico, quando non hai venti favorevoli, non puoi atterrare, non puoi tornare indietro. Quella è una crisi. Quello è il momento in cui devi svegliarti dal modo automatico di pensare. Quello è il momento in cui devi motivare il tuo potenziale interiore, la tua creatività. Il momento in cui getti via tutta la zavorra, tutte le certezze, per adattarti alla nuova situazione.

E in effetti, cambiammo completamente il nostro piano di volo. Cambiammo completamente la nostra strategia. E dopo 20 giorni atterrammo con successo in Egitto. Ma se vi mostro questa foto non è per dirvi quanto eravamo felici. E' per mostrarvi quanto gas era rimasto nelle ultime bottiglie. Decollammo con 3.7 tonnellate di gas propano liquido. Atterrammo con 40 chili.

Quando vidi ciò, feci una promessa a me stesso. Mi impegnai affinché la prossima volta che avrei volato intorno al mondo sarebbe stato senza nessun combustibile, indipendente dalle energie fossili, per sentirmi sicuro, per non essere minacciato dall'indicatore del carburante. Non avevo idea di come fosse possibile. Ho solo pensato questo è un sogno e voglio realizzarlo.

E quando la capsula del mio aerostato fu introdotta ufficialmente nel Museo Air and Space di Washington, insieme all'aeroplano di Charles Lindbergh ad Apollo 11, all'aereo dei Fratelli Wright al Chuck Yeager's 61, Allora ebbi un'idea. Pensai, beh il XX secolo è stato geniale. Ha permesso di creare molte cose. Ma non sarà più possibile nel futuro. Si impiega troppa energia. Costerà troppo. Sarà proibito perché dovremo salvare le nostre risorse naturali fra pochi decenni.

Dunque come possiamo prolungare questo spirito pionieristico con qualcosa che sarà indipendente dall'energia fossile? E questo è il momento in cui il progetto Solar Impulse realmente iniziò a girarmi in testa E penso che sia una bella metafora anche per il XXI secolo. Lo spirito pionieristico dovrebbe continuare, ma ad un altro livello. Non per conquistare il pianeta o lo spazio, non più, è stato già fatto, piuttosto per migliorare la qualità della vita, Come possiamo andare al di là del ghiaccio di certezza per rendere possibile l'incredibile? Quello che è oggi completamente impossibile -- liberarci della nostra dipendenza dall'energia fossile.

Se dici alla gente, noi vogliamo essere indipendenti dall'energia fossile nel nostro mondo, la gente riderà di te, eccetto qui, dove i matti sono invitati a parlare. (Risate) Quindi, l'idea è che se noi voliamo intorno al mondo in un velivolo alimentato da energia solare, senza usare assolutamente nessun combustibile nessuno potrà mai dire in futuro che è impossibile fare lo stesso per le macchine, per i sistemi di riscaldamento, per i computers, e così via.

Bene, gli aeroplani a energia solare non sono niente di nuovo. Hanno volato nel passato, ma senza capacità di risparmio, senza batterie. Ciò significa che hanno provato più i limiti delle energie rinnovabili che il loro potenziale. Se vogliamo mostrare il potenziale, dobbiamo volare giorno e notte. Questo significa caricare le batterie durante il volo, per utilizzarle durante la notte, e volare di nuovo il giorno dopo. E' stato già fatto, su piccoli aeromodelli telecomandati, senza piloti.

Ma questo rimane un aneddoto perché il pubblico non può identificarsi con esso. Penso che avete bisogno di un pilota nell'aereo che possa parlare alle università, agli studenti, ai politici, durante il volo, e davvero renderla un'avventura umana. Per questo, sfortunatamente, quattro metri di apertura alare non sono abbastanza. Abbiamo bisogno di 64 metri di apertura alare. Un'apertura di 64 metri per trasportare un pilota, le batterie, vola piuttosto lentamente con l'efficienza aerodinamica. Questo perché? Perché il combustibile non è facile da sostituire. Questo è sicuro. E con 200 metri quadrati di energia solare sul nostro aereo, possiamo produrre un'energia pari a 200 piccole lampadine. Ciò significa un albero di Natale, un grande albero di Natale.

Quindi la domanda è: come puoi trasportare un pilota intorno al mondo con un aeroplano che usa la stessa quantità di energia di un albero di Natale? La gente vi dirà che è impossibile, e questa è esattamente la ragione per cui tentiamo di realizzarlo. Abbiamo lanciato il progetto con il mio collega Andre Borschberg sei anni fa. Ora abbiamo 70 persone nel team che ci lavorano. Abbiamo sperimentato le fasi di simulazione, progettazione, calcolo, preparazione della costruzione del primo prototipo. Questo è stato conseguito dopo due anni di lavoro. Cabina di pilotaggio, propulsore, motore. Solamente la fusoliera è così leggera, Non è creata da un artista, ma potrebbe esserlo. 50 chili per l'intera fusoliera. Un paio di chili in più per l'asse alare.

Questa è la struttura completa dell'aeroplano. Un mese fa l'abbiamo inaugurato. Non potete immaginare cosa significa per una squadra che ha lavorato sei anni sul progetto dimostrare che non è soltanto un sogno e una visione, è un aereo vero. Un aereo autentico che alla fine siamo riusciti a presentare.

E quale è l'obiettivo ora? L'obiettivo è decollare, alla fine di quest'anno per il primo test, ma principalmente il prossimo anno, primavera o estate, decollare, con la nostra propria energia, senza aiuti aggiuntivi, senza essere rimorchiati, salire a 9000 metri di altitudine, nel momento in cui carichiamo le batterie, facciamo partire i motori, e quando raggiungiamo l'altezza massima, arriviamo all'inizio della notte. E lì ci sarà solo un obiettivo, soltanto uno, raggiungere l'alba successiva prima che le batterie si scarichino.

E questo è esattamente il simbolo del nostro mondo, se il nostro aereo è troppo pesante, se il pilota spreca energia, non ce la faremo mai a passare la notte. Nel nostro mondo, se continuiamo a depredare, sprecare le nostre risorse energetiche, se continuiamo a costruire cose che consumano talmente tanta energia che ora la maggior parte delle compagnie dichiarano la bancarotta, è chiaro che non consegneremo mai il pianeta alla prossima generazione senza un problema importante.

Dunque, vedete che quest'aereo è più un simbolo. Non penso che trasporterà 200 persone nei prossimi anni. Ma quando Lindbergh attraversò l'Atlantico il carico di carburante era appena sufficiente per una persona e un pò di combustibile. E 20 anni dopo c'erano 200 persone su ogni aereo che attraversava l'Atlantico.

Quindi, dobbiamo cominciare, e dare l'esempio. Un pò come questa immagine qui. Questo è un dipinto di Magritte, nel museo in Olanda che mi piace tanto. E' una pipa, e c'è scritto, "Questa non è una pipa." Questo non è un aeroplano. Questo è un simbolo di ciò che possiamo raggiungere quando crediamo nell'impossibile, quando abbiamo una squadra, quando abbiamo spirito pionieristico, e soprattutto quando comprediamo che tutte le nostre certezze devono essere gettate fuori bordo.

Ciò che più di tutto mi fa piacere è che all'inizio pensai che avremmo dovuto volare intorno al mondo senza carburante affinché il nostro messaggio fosse compreso. E sempre di più, Andre ed io siamo stati invitati in giro per il mondo a parlare del progetto, e del suo significato simbolico, invitati da politici, nei forum per l'energia, per dimostrare che non è più completamente sciocco pensare di liberarci della dipendenza dalle energie fossili.

Così, attraverso discorsi come quello di oggi, attraverso interviste e incontri, il nostro scopo è di avvicinare quante più persone possibile alla squadra. Il successo non verrà se "semplicemente", tra virgolette, voliamo intorno al mondo in un aereo alimentato da energia solare. No, il successo verrà se un considerevole numero di persone saranno motivate a fare esattamente lo stesso nella vita di tutti i giorni, risparmiare energia, passare alle rinnovabili. E ciò è possibile. Sapete, con le tecnologie che abbiamo oggi possiamo risparmiare tra il 30 e il 50 percento dell'energia di una nazione in Europa e possiamo risolvere la metà del resto con le rinnovabili. Rimane un 25 o 30 percento per petrolio, gas, carbone, nucleare o quello che sia. Questo è accettabile.

Questa è la ragione per cui ogni persona che crede in questo tipo di spirito è la benvenuta nella nostra squadra. Potete semplicemente andare su SolarImpulse.com, registrarvi per essere informati su ciò che stiamo facendo. Ma anche molto di più, ottenere consigli, lasciare i tuoi commenti, diffondere la parola che se è possibile nell'aria naturalmente è possibile sulla terra.

E ogni volta che in futuro ci imbattiamo in un pò di ghiaccio, dobbiamo tener presente che la vita sarebbe magnifica, e il sucesso straordinario se osassimo superare la paura del ghiaccio, valicare l'ostacolo, passare oltre il problema, per vedere quello che c'è dall'altra parte. Dunque, vedete, questo è ciò che stiamo facendo dalla nostra parte. Ognuno ha il suo traguardo, i suoi sogni, le sue visioni.

La domanda con la quale ora vi lascio è: quale zavorra vorreste gettare fuori bordo? Quale sarà l'altitudine alla quale vi piacerebbe volare nella vostra vita, per conquistare il successo che desiderate, per raggiungere il punto che davvero vi appartiene, con il potenziale che avete, e quello che potete realmente realizzare? Perché l'energia più rinnovabile che possediamo è il nostro potenziale, la nostra passione. Quindi, scegliamo questa strada, e vi auguro una meravigliosa avventura sulle ali del futuro. Grazie.

Trovi tutti i link ai post "TED Talks" già pubblicati qui sotto :

Elizabeth Gilbert sul genio

Il Cervello in tempo reale: C.deCharms

Al Gore sulle recenti modificazioni climatiche

Matthieu Ricard e l'abitudine alla felicità

Hans Rosling: I dati cambiano la Mentalità

Rebecca Saxe: Come si forma il giudizio morale

Jill Bolte Taylor: Racconto di un Ictus in diretta

Pranav Mistry: Nuove Tecnologie Sesto-Senso

Ramachandran: I Neuroni plasmano la Civiltà

10° Hans Rosling: Ascesa Asiatica come e quando

11° Rob Hopkins: Verso un Mondo senza Petrolio

12° Jamie Oliver: Educazione al Cibo per i Bambini

13° Bertrand Piccard: Avventura a Energia Solare

14° Dan Barber: Mi sono innamorato di un pesce

15° Aimee Mullins: L'opportunità delle avversità

16° Dan Buettner: Come vivere fino a 100 anni

17° Eric Topol: Il futuro senza fili della Medicina

18° James Randi demolisce le Frodi Paranormali

19° Richard Sears: Pianificare la fine del petrolio

20° Si può "affamare" il cancro con la dieta ?

21° Helen Fisher: Perché amiamo e tradiamo

22° Tan Le: Cuffia per leggere le onde cerebrali

23° J.Assange: Il mondo ha bisogno di Wikileaks

24° Hans Rosling: Cresce la popolazione globale

25° Derek Sivers: Tenetevi per voi i vostri obiettivi

26° C. Anderson: I Video stimolano l'Innovazione

27° Stefano Mancuso: L'intelligenza delle piante

28° Steven Johnson: Da dove provengono le Idee

29° Brian Skerry: Splendore e Orrore degli Oceani

30° TED Talks - Kristina Gjerde: Leggi Acque Internazionali

31° Marcel Dicke: Mangiare insetti: perché no ?

32° Amber Case: Siamo diventati tutti dei Cyborg

33° Hanna Rosin: I dati sull'ascesa delle Donne

34° N. Hertz: Quando non dare ascolto agli esperti

35° Patricia Kuhl: il Genio linguistico dei Bambini


Trovi altri post Taggati "Video" qui, o fai una ricerca in archivio.

Sottoscrivi AB Techno Blog Sottoscrivi AB Techno Blog

Vedi anche:
Yoga Journal - leggi gratis online la migliore rivista di Yoga
Crea e Stampa gratis Segnali e Pittogrammi personalizzati
Visualizza e condividi facilmente Modelli 3D e Disegni 2D
Taglia, Copia, Incolla e Modifica rapidamente tutti i file MP3
Come scoprire Informazioni e Provenienza delle Immagini

Ultimo post pubblicatoIndice dei Post pubblicatiSottoscrivi  AB Techno BlogEnglish automatic translation

3 commenti

Commento from: marco [Visitatore]
marco

grazie per questi video .. TED è davvero pieno di risorse e ci sono molti video interessanti. potresti dirmi come trovare le traduzioni integrali dei vari video ted per poterli stampare?

ti ringrazio

18.03.10 @ 00:39
Commento from: Alex [Membro]  
Alex

@Marco trovi i link alle traduzioni nel post TED - Video diffondere Idee e Conoscenze dal Mondo

18.03.10 @ 10:08
Commento from: Shopping, Online [Visitatore]
Shopping, Online

Da oggi ha un lettore in più! Ti ho inserito nel mio reader

19.03.10 @ 15:32

Lascia un commento


Your email address will not be revealed on this site.
  
(For my next comment on this site)
(Allow users to contact me through a message form -- Your email will not be revealed!)